Come clonare un cellulare: istruzioni per l’uso

CLONARE UN CELLULAREPuò capitare a tutti di avere la necessità di clonare un telefono, che sia il proprio o quello di qualcun altro. I motivi possono essere più o meno leciti: magari hai deciso di formattare il tuo cellulare perché è diventato troppo lento, e vuoi tentare la strada del ripristino di fabbrica per vedere se riesci ad aggiustarlo.

Oppure il tuo migliore amico ha acquistato uno smartphone nuovo di pacca, ma non sa come trasferire i dati e le applicazioni presenti sul vecchio modello. La buona notizia è che ci sono diversi modi per aiutarlo, e tutti comportano la clonazione del telefono in questione.

Cosa significa clonare un cellulare? Vuol dire fare una copia dei dati, informazioni, applicazioni presenti in esso, per poi trasferirla su un altro dispositivo: in gergo tecnico, questa operazione si chiama backup.

Di solito, le copie del backup vengono conservate online su piattaforme come Google Drive, iCloud e similari. Sarà sufficiente scaricare l’ultima copia sul telefonino appena acquistato per recuperare i dati e le informazioni che ti interessano.

E se qualcuno cercasse di impossessarsi del tuo backup per spiarti il telefono? Sappi che potrebbe succedere. I più diffusi programmi clona telefono in circolazione funzionano proprio così: fanno una copia di tutti i tuoi dati e la trasmettono a terzi, tenendo di fatto il tuo cellulare sotto controllo. L’unico modo per difendersi è capirne il funzionamento, ecco perché oggi ti parleremo di come clonare un cellulare Android (o un iPhone).

Clonare un telefono con mSpy

Il miglior programma clona telefono presente sul mercato è senza dubbio mSpy. Una volta installato sul cellulare della vittima, inizierà a trasmettere tutte le informazioni in esso contenute a un pannello di controllo, al quale potrà accedere solamente chi ha effettuato l’acquisto del software.

Installazione

Usarlo è semplicissimo, ma occorre installarlo manualmente sul telefono della persona da controllare. Questo è il primo campanello d’allarme: se uno sconosciuto (oppure un’amico) dovesse chiederti in prestito il cellulare, inventandosi una scusa un po’ strana, presta attenzione. Potrebbero infatti cogliere l’occasione per scaricare mSpy sul tuo telefono e tu non avresti modo di accorgertene, poiché l’’applicazione risulta completamente invisibile.

Una volta completata l’installazione, il malintenzionato avrà accesso a tutti i tuoi dati:

  • Messaggi di Whatsapp, Facebook Messenger, Skype, Snapchat ecc.
  • Registro chiamate in entrata e uscita, oltre al pieno accesso alla rubrica
  • La tua posizione, attraverso la localizzazione GPS
  • La casella e-mail, cronologia web, archivio fotografico

mSpy non fa altro che eseguire continui backup delle informazioni contenute sul tuo telefono, per poi inviarle sotto forma di report giornalieri all’account della persona che ti sta controllando.

Quanto è semplice clonare un cellulare?

Ti consigliamo di prendere le adeguate misure per proteggerti, ad esempio:

  1. Impostare un codice PIN complesso e sicuro
  2. Aggiornare il software del tuo telefono all’ultima versione
  3. Evitare di connetterti a reti Wi-Fi pubbliche, che sono più facili da “bucare”
  4. Non prestare il cellulare a sconosciuti, la prudenza non è mai troppa
  5. Controlla periodicamente le app presenti sul dispositivo, in modo da individuare tempestivamente qualsiasi programma sospetto

I software spia permettono di monitorare gli smartphone a distanza senza correre il rischio di essere scoperti. Se sospetti che qualcuno ti stia controllando il telefono, faresti meglio a installare un antivirusche riesca a rilevare e neutralizzare potenziali minacce alla tua sicurezza.

Ma quanto costa mSpy? Al momento le tariffe sono le seguenti:

  • Versione Base (funzionalità limitate): a partire da € 26,99 al mese
  • Versione Premium: a partire da € 59,99 al mese
  • Kit Famiglia (comprende tutte le funzioni Premium + funzioni desktop): a partire da € 75,99 al mese

L’ultimo pacchetto include 3 licenze mSpy che possono essere utilizzate su altrettanti dispositivi. Il programma è in grado di clonare anche le informazioni contenute in un computer, utilizzando le stesse procedure.

È possibile clonare un iPhone per trasferire i propri dati altrove?

La risposta è sì. Dovrai semplicemente utilizzare le funzioni di backup e ripristino presenti su iTunes: collega lo smartphone al tuo computer e clicca su “effettua il backup adesso”. Il programma salverà una copia dei tuoi dati, pronta per essere ripristinata al momento opportuno.

Nel caso di un telefono Android, l’operazione risulta ancora più semplice. Sarà infatti sufficiente accedere alle impostazioni del proprio cellulare e selezionare la voce “backup” dal menu. Potrai salvare i dati sulla memoria interna del telefono o su una scheda SD esterna, oppure abilitare la funzione di backup su Google Drive. Nessuna informazione sui dati delle tue applicazioni, sulla cronologia delle chiamate, su foto e video e sui tuoi contatti andrà mai più persa.

Ora dovresti sapere tutto su come clonare un cellulare e, di conseguenza, come proteggerti dai malintenzionati che potrebbero rubare i tuoi dati. Se dovessi avere ancora qualche dubbio o domanda a riguardo, scrivici pure nei commenti e ti risponderemo il prima possibile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *