Come hackerare un cellulare: la guida completa (versione 2018)

E così vorresti sapere come hackerare un cellulare senza che nessuno se ne accorga? Questa guida risponderà a tutte le tue domande: ti illustreremo quali sono i metodi più diffusi nel 2018 per spiare un telefono senza essere scoperti. Inizieremo dai modi più facili e, infine, ti spiegheremo il funzionamento di alcuni fra i metodi più avanzati, di cui forse ancora non sei a conoscenza.

Ma prima di cominciare, occorre chiarire una cosa importante: sai cosa significa “hackerare un cellulare”? Vuol dire tentare di accedere in maniera illecita ai dati contenuti in un dispositivo, che di solito è un computer o un cellulare.

A dirla tutta, non amiamo molto il termine “hackerare”, proprio perché porta con sé alcune connotazioni estremamente negative. Se ci segui da un po’, sai che ci occupiamo di testare e recensire in prima persona i migliori software spia per cellulari presenti sul mercato, e che il loro utilizzo è perfettamente legale (previo consenso del proprietario del dispositivo). Non amiamo promuovere in nessun modo l’utilizzo improprio di questi programmi, ovvero per scopi diversi (e illegali) rispetto a quelli per cui sono stati concepiti.

Chiamalo hackerare, chiamalo monitorare un cellulare, il risultato è sempre lo stesso: cercare di accedere ai dati altrui. Ma come si fa?
hackerare un cellulare

La maniera più semplice di hackerare un cellulare

La maggior parte delle persone vorrebbe avere accesso ai dati del telefono di qualcun altro senza che quest’ultimo se ne accorga, giusto? I software spia sono la maniera più semplice ed economica per riuscirci, anche per chi non è molto esperto di tecnologia.

Sul nostro sito troverai le recensioni delle migliori app in circolazione, in cui spieghiamo nel dettaglio come funzionano questi software. Dai un’occhiata alla nostra guida se vuoi saperne di più a riguardo.

I migliori programmi disponibili al momento sono mSpy e Flexispy, non c’è dubbio a riguardo. Abbiamo testato entrambi in prima persona e dobbiamo ammettere che sono prodotti validi, economici e totalmente invisibili: nessuno riuscirà a scoprirti mentre li utilizzi.

Sfoglia le nostre recensioni per scoprire i dettagli e il prezzo di ciascuna di queste app.

Clicca qui per visitare il sito web ufficiale di mSpy

Come funzionano?

Esistono due versioni differenti del software spia mSpy:

  • Versione integrale

Ti basterà scaricare il programma e installarlo sul telefono che vuoi controllare. Tieni conto che l’operazione può essere eseguita solo manualmente, il che significa che dovrai inventarti una scusa per riuscire a maneggiare il cellulare della tua vittima per alcuni minuti.

Una volta completata l’installazione, il programma inizierà a inviare i dati registrati dal telefono a un pannello di controllo online, al quale potrai accedere da qualunque luogo e in qualunque momento.

Questa versione funziona sui dispositivi Android e iOS, sia su tablet che smartphone. Il primo accesso dev’essere eseguito manualmente (durante l’installazione), ma poi potrai accedere ai dati da remoto.

  • Versione senza jailbreak

È l’ultima versione del programma ed è disponibile solo per iPhone. Non è necessario installare nulla sul telefono della vittima, quindi la presenza di jailbreak o meno è irrilevante.

Questa versione del software monitora costantemente i backup del telefono della vittima attraverso iCloud. Non è in grado di fornire dati in tempo reale, ma solo quelli ricavati dai vari backup eseguiti nel tempo. Questo metodo ha alcune limitazioni rispetto alla versione integrale, ma rimane comunque uno strumento valido ed efficace per clonare i cellulari altrui.

Il vantaggio più grande è che non avrai bisogno di accedere fisicamente al telefono che vuoi controllare, purché la configurazione dei backup attraverso iCloud sia già attiva. Dovrai però riuscire a procurarti la password e lo user ID Apple della tua vittima, in modo da poter accedere al suo iCloud.

Sapevi che mSpy è stata la prima azienda a rilasciare una versione senza jailbreak per spiare un iPhone in maniera semplice ed efficace?

Clicca qui per visitare il sito web ufficiale di mSpy

Cosa puoi monitorare?

È incredibile quello che queste app possono fare. Alcuni software offrono programmi personalizzati che sono dotati di funzionalità più avanzate rispetto alle versioni standard – dai un’occhiata alle nostre recensioni per scoprire quali.

La maggior parte delle app ti permetterà di:
Accedere al registro chiamate, leggere le conversazioni private, vedere la cronologia degli spostamenti attraverso il GPS, accedere ai siti web visitati, alle e-mail e all’archivio multimediale del telefono, oltre alla lista delle app installate. Ma non è finita qui…

Funzionalità avanzate – servizi come Flexispy e mSpy danno la possibilità di registrare le chiamate vocali in entrata e in uscita, in modo da poterle riascoltare in un secondo momento.

Con mSpy, ad esempio, potrai spiare tutti i messaggi privati che l’utente ha inviato ad altre persone attraverso app come:

  • Instagram,
  • Facebook,
  • WhatsApp o Snapchat.

Clicca qui per visitare il sito web ufficiale di mSpy

Potrai inoltre monitorare il telefono dei tuoi figli minorenni in tempo reale e ricevere una notifica quando entrano o escono da una specifica area (che avrai delineato in precedenza dal menu impostazioni del programma). Avrai anche la possibilità di bloccare alcuni siti web o alcune applicazioni, in modo che i tuoi figli non le possano utilizzare.

Insomma, questo tipo di programmi ti darà accesso a tutte le informazioni contenute sul telefono che vuoi controllare, dai messaggi privati alle password di Facebook.
spia per telefono mSpy

È possibile hackerare un cellulare a distanza?

Se hai intenzione di usare una delle app che ti abbiamo elencato finora, la risposta è no. Come abbiamo già sottolineato, occorre avere accesso fisico al telefono che si vuole monitorare almeno per qualche minuto, ovvero il tempo necessario all’installazione del programma. A operazione conclusa, è possibile monitorare il dispositivo a distanza.

Per quanto riguarda la versione senza jailbreak, diciamo che si può spiare il cellulare della vittima da remoto ma…ad alcune condizioni. Dovrai infatti scoprire la password e l’user ID Apple della tua vittima, e poi assicurarti che il suo telefono sia già configurato per eseguire i backup dei dati con iCloud. Non possiedi queste informazioni? Allora dovrai procurartele cercando di accedere fisicamente allo smartphone.

Ecco perché vogliamo dedicare una sezione della guida ai metodi per spiare un cellulare a distanza. Non emozionatevi troppo però, perché la maggior parte di essi sono complessi, costosi e illegali. Gli daremo un’occhiata solamente a scopo informativo.

Assumi un hacker professionista

Sul web vediamo sempre più annunci di persone disposte ad hackerare il cellulare di qualcun altro dietro compenso. L’unica cosa che tu devi fare è inviare loro il pagamento (di solito pari a centinaia di euro) e aspettare. Cosa potrebbe andare storto?

Fai attenzione, perché ci sono molto truffatori là fuori che sanno perfettamente quanto una persona disperata sia disposta a pagare per avere delle risposte circa il tradimento della moglie o del marito. Capita anche a noi di ricevere offerte simili allo scopo di raccomandarle ai nostri lettori.

La maggior parte di questi annunci sono vere e proprie truffe e non ci sogneremmo mai di raccomandarle a nessuno, tantomeno a te o al nostro pubblico. Inoltre, queste procedure sono spesso illegali.

La domanda è: ci sono davvero degli hacker professionisti là fuori in grado di accedere ai telefoni altrui? Ovviamente la risposta è sì. Ma come si fa a riconoscere un professionista da un truffatore? Bè, in realtà è abbastanza semplice. Chi davvero ha le capacità per accedere a informazioni riservate su diversi sistemi preferisce rimanere nell’ombra, senza sbandierare ai quattro venti i suoi servizi attraverso pubblicità o annunci di vario tipo. D’altronde, le attività degli hacker sono illegali; non c’è da stupirsi, quindi, se queste persone vogliano mantenere l’anonimato. Inoltre, le tariffe dei professionisti di solito si aggirano su cifre a tre zeri, importi che non tutti si possono permettere di pagare.

Il modo migliore per trovare un hacker è contattare un investigatore privato, che sicuramente saprà a chi rivolgersi.

Il nostro consiglio, tuttavia, è quello di lasciar perdere e di orientarti su metodi più tradizionali, sicuri e legali per spiare i cellulari altrui.

Hackerare uno smartphone con Stingray o IMSI Catcher

Un IMSI Catcher, che viene anche descritto come un False Tower o uno Stingray, è il nome dato ai dispositivi che sono in grado di intercettare il segnale dei ripetitori telefonici, allo scopo di spiare e identificare gli utenti di una specifica rete. La prossima vittima potresti essere proprio tu!
IMSI

In origine, questi dispositivi erano usati solo dalle Forze dell’Ordine ma, nel corso del tempo, sono diventati popolari anche fra i criminali e gli investigatori privati. Il loro funzionamento è molto semplice: si comportano come un falso ripetitore, riuscendo così a intercettare tutti i segnali dei cellulari nelle vicinanze. In questo modo possono accedere ai dati contenuti negli smartphone, spiando le conversazioni e registrando le chiamate vocali.

Il costo di questo tipo di attrezzatura si aggira intorno ai $ 50.000, anche se è possibile trovare esemplari più economici in rete per soli $1.500.

Di recente, queste apparecchiatura sono state al centro di un’inchiesta che getta ombre e dubbi proprio sui tutori della legge, accusati di averle utilizzate in modo improprio violando le leggi sulla privacy senza aver prima richiesto un mandato.

Quando sono le Forze dell’Ordine ad hackerare un telefono

Spesso riceviamo e-mail da parte di persone che credono di essere spiate dalla polizia. Non sappiamo bene cosa si aspettino da noi, eppure le richieste aumentano ogni giorno che passa.

Abbiamo già menzionato il fatto che i dispositivi come lo Stingray sono da sempre in dotazione delle Forze dell’Ordine. Va da sé che sì, è possibile che qualcuno ti stia monitorando il telefono a tua insaputa. In teoria avrebbero bisogno di un mandato per poterlo fare, ma possiamo davvero stare tranquilli?

Lo scandalo delle intercettazioni telefoniche nel Regno Unito

Ci è stato chiesto cosa pensiamo riguardo quella vicenda, e vogliamo ripeterlo ancora una volta perché è un episodio che riteniamo interessante e sconvolgente allo stesso tempo.

Le persone tendono a pensare che solo i nerd secchioni riescano a spiare un cellulare senza essere scoperti, ma la verità è che a volte basta davvero poco per farlo.

Lo scandalo delle intercettazioni nel Regno Unito è esploso qualche anno fa, quando alcuni giornalisti della rivista News International sono stati accusati di aver clonato il cellulare di alcune celebrità, tra cui il Principe Harry.

Sono state condotte varie inchieste che hanno portato svariate persone in tribunale, alcune delle quali sono poi finite in galera. Ma come hanno fatto quei giornalisti a intercettare i telefono altrui? Semplice. Hai mai sentito parlare delle segreterie telefoniche? Quelle che spesso sono installate di default sui nostri smartphone. Ebbene, quasi nessuno si preoccupa di cambiare il PIN di accesso; quei giornalisti lo sapevano, e non hanno fatto altro che inserire il codice di accesso alle caselle delle varie celebrità et voilà, il gioco era fatto.

Avrai capito che hackerare il cellulare di qualcun altro è abbastanza semplice e può essere fatto in mille modi diversi.

Come sempre, ti raccomandiamo di non usare in maniera impropria le informazioni contenute in questo articolo. Dopotutto, le leggi sulla privacy esistono per proteggerci e per farci rimanere al sicuro.

Clicca qui per visitare il sito web ufficiale di mSpy

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *